Intervista Noell Maggini

Intervista Noell Maggini
14 Giugno 2017 - by Icone

Amo le interviste!

Riesco a conoscere aspetti e sfacettature di una persona che stimo. Ho la possibilità di farmi un quadro più completo, a capire cosa c’è dietro un nome e, sopratutto, perché si esprime così.

C’è chi si esprime disegnando, chi in cucina e chi con gli abiti.

Noell Maggini, per gli amici Noè, classe ’94 nel giro di 2 anni ha fatto innamorare molte persone delle sue creazioni fashion. L’ho conosciuto alla sua sfilate durante il Pitti 91 e sono rimasta colpita dalle sue creazioni. Le ho amate fin da subito tanto che le ho indossate qui, qui e al Festival di Sanremo 2017 come sua testimonial.

Come designer cerca di esaltare il meglio di ogni donna giocando con i colori, le forme e le fantasie!

Crea abiti particolari che si possono indossare sia durante il giorno che per le occasioni più importanti. Gioca molto nelle trasparenze senza cadere mai nel volgare.

Si etichetta —>REVOLUTION.

Noell è alla continua ricerca di novità, stoffe e pietre preziose per decorare i suoi abiti. Gira personalmente il mondo per cercare le stoffe più adatte alle sue creazioni tutti cuciti a mano in modo da valorizzare il mondo sartoriale. Made in Italy con grande attenzione per i dettagli.

Ho provato, fin da subito, ammirazione per un ragazzo giovane che è riuscito a far valere il suo talento. Lo ritengo un segnale di speranza in un periodo difficile: l’impegno e la dedizione massima per il proprio lavoro pagano sempre, lui ne è la dimostrazione.

Voglio prendere il meglio da ogni persona. Conoscerlo mi ha ispirato molto spingendomi a fare sempre mio meglio con la mia attività.

Ora voglio fartelo conoscere sperando che sia d’ispirazione anche per te.

L’INTERVISTA

C: Dove nasce la tua passione per la moda?

N: Quando mi fanno questa domanda penso sempre che non ci sia stato un momento in cui è scoccata la scintilla ma che sia nata con me dal primo giorno.

C: Hai sempre sognato di diventare uno stilista affermato e di presentare le tue collezioni. Negli ultimi anni hai realizzato il tuo sogno, che effetto ti fa?

N: Non riesco ancora a trovare le parole per spiegare l’effetto che mi fa. Non mi sento ancora uno stilista affermato perché le cose che voglio fare sono davvero tante.Ho molti progetti che vorrei creare; una volta completati potrò considerarmi uno stilista affermato. A dire la verità, Cristina dammi un pizzicotto perché mi sembra di sognare.

C: Come definisci la tua nuova collezione primavera-estate 2018 ?

N: Ogni collezione si ispira a una emozione. La SS2018 si ha come musa ispiratrice un’emozione molto particolare: la timidezza. Ho constatato che le persone timide sono persone speciali. Non si aprono a tutti ma quando scelgono a chi concedersi mostrano dei colori che un “non timido” non potrebbe mostrare. La collezione è d’ispirazione multietnica e giovanile con una nuance di colori veramente ricca. Ho fatto una passeggiata nel bosco incantato personale di una persona timida.

C: Come prepari una collezione?

N: Come ti dicevo, ogni collezione nasce da una piccola emozione che si trasforma in oggetto. E’ quello che ci circonda che, sopratutto, ci deve ispirare. Molti stilisti cercano idee in capo al mondo, io penso che la vita sia l’ispirazione. Una volta trovata l’idea si passa alla creazione, alla ricerca tendenze e molte altri particolari che preferisco tenere per me ;-).

C: Qual’è il dettaglio in questa collezione che fa la differenza?

N: La differenza di questa collezione è che ci sono tantissimi colori e volumi che mixano un haute couture con una moda personale che rivisita gli anni settanta.

C: A quale modello di donna ti ispiri quando disegni i tuoi abiti?

N: Mi ispiro ha un donna sensuale libera che vuole concedersi un momento di bellezza personale.

C: Per te cosa significa il termine “eleganza”e cosa non deve mancare ad una donna per essere elegante?

N: L’ eleganza è la cura dei dettagli, è il poter esagerare in un modo misurato. Ovvio non può mancare il tacco!

C: Qual’è il tuo stilista preferito?

N: I miei stilisti preferiti sono molti ma se ne devo identificare uno in particolare dico Zuhair Murad.

C:  Qual’è l’emozione più grande che hai vissuto finora?

N: La mia emozione più grande è stata ringraziare i miei ospiti chiudendo la mia sfilata di Pitti Uomo 91.

C:  Progetti per il futuro?

N: Sicuramente voglio continuare la collaborazione con te e fare conoscere il mio marchio a più persone possibili poi ovviamente se volete sapere altro stay tuned e seguitemi sui miei canali social, Facebook e Instagram.

Vuoi acquistare un abito di Noell?

Trovi lo showroom a Prato in via Montemurlo 1.

Qui, qui e qui ti mostro alcuni suoi outfit, dal più street al più elegante!

I sogni si avverano se veramente ci credete. Noell ne è la prova!

E tu cosa aspetti? Apri il cassetto, lavora al massimo e realizza i tuoi sogni!

Ci vediamo dall’altra parte.

A presto, Cris

Share this post? Facebook Twitter Linkedin

1 Comment

  1. Primo appuntamento - abito cercasi! | Style 'n Travel

    04 Lug 2017 - 06:06

    […] propongo un abito di Noell Maggini che rappresenta freschezza e […]

Add your Comment